Una famiglia di origine italiana, stabilitasi nel centro America durante le grandi migrazioni, inventò la moderna vasca idromassaggio comunemente chiamata Jacuzzi.

Avevano ipotizzato un diverso utilizzo delle pompe romane anzi compirono un vero e proprio aggiornamento dell’antico metodo “salus par aquam”. Solo dopo cinque anni i loro prodotti venivano esportati in quasi tutti i continenti del globo. Ancor oggi il loro marchio contraddistingue tutte le macchine di questo tipo.

Inizialmente è stata brevettata nel settore della ricreazione tralasciando gli innumerevoli scopi ad uso terapeutico.

Nell’antico Giappone tali vasche venivano usate per fini estetici fino ad arrivare addirittura alla mummificazione.

Sulla base di tali documenti un medico messicano ha inventato una vasca che riporta i corpi ad una condizione ottimale. Se un corpo risulta  difficile per l’identificazione viene immerso in questi segreti liquidi , i quali riportano alla luce persino i tatuaggi dei pazienti.

Ancora ignote però le sostanze presenti all’interno della vasca miracolosa.

Anche nell’antico Messico determinate vasche chiamate “xenotes” si credeva fossero terapeutiche anzi si parlava persino di passaggi spazio temporali, formatesi per corrosione di origine naturale, la leggenda narra che i guardiani gli alush, si identificano con i traghettatori nei mondi paralleli. Alcuni raggiungono profondità elevatissime e vi sono stati casi di gente che parla di un punto di confine tra questo e l’altro mondo proprio all’interno della vasca.

“In Indonesia, in alcuni centri specializzati si prepara il bagno con meteore di vario tipo e avendolo personalmente testato posso assicurare che l’energia si moltiplica a livello esponenziale. Le piccole dimensioni delle vasche riempite con acqua tiepida e pietre calde danno un rilassamento istantaneo e i benefici sono duraturi. 

Per anni le vasche, piene di acqua che borbotta, sono state un simbolo di potere e bellezza; come dimenticare la scena di “Scarface” dove Al Pacino sorseggia del vino all’interno dell’immensa jacuzzi al centro della camera da letto.

Oggi quella visione è cambiata, gli imbuti acquatici hanno avuto una trasformazione filosofica. “Hot tub time machine” con John Cusack si basa sulle potenze extrasensoriali di comuni Jacuzzi da casa. Esse sarebbero in grado di coadiuvare viaggi astrali fino ad arrivare al teletrasporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here