Dopo i lunghi festeggiamenti del “Kalachakra” appena terminati a Bodhgaya, iniziano da questa settimana le varie cerimonie in tutto il mondo, per la celebrazione del capodanno tibetano.

Dopo la diaspora, il Tibet si è riversato in tutte le parti del globo. Una dolce consolazione per una cultura così antica ma al tempo stesso moderna e anche futurista.

Il Dalai Lama, nelle sue varie reincarnazioni nel corso dei decenni, era solito condurre la cerimonia in onore del nuovo anno nella piazza principale della grande Lhasa, non troppo distante dal Palazzo del Potala.


Il  27/2/2017, si celebra l’ultimo dell’anno tibetano. Si entra nel 2144 regolato dall’animale totem del Firebird!

Il calendario dell’antico Tibet e di origine lunare e si sovrappone così a quello solare di origine occidentale. Nel 1582 venne inaugurato a Roma il calendario Gregoriano dall’omonimo Papa e sul quale si basano quasi tutti gli stati del pianeta terra fino ad oggi. Il nuovo anno 2017 si identifica con l’anno 2144, ciò vuole dire che, se devi compiere 33 anni sei nato nel 2112, ossia un secolo dopo la fantomatica data maya di distruzione del globo.

Per questo motivo nessun tibetano assecondava le teorie apocalittiche, in quanto per loro l’anno 2012 era passato da vari decenni.

Molte persone seguono questo tipo di datazione, riconoscendola come più antica e di conseguenza più veritiera. 

La cultura dell’Himalaya, da sempre affascina e ha un gran numero di sostenitori di svariate nazionalità. La sua medicina, più che sugli effetti, si concentra sulle cause ; togliendo così il problema dalla radice e per sempre. Si utilizzano maggiormente prodotti di origine naturale altamente assorbili dai tessuti del corpo senza conseguenze per il paziente in cura.

Il nome che indica l’ultimo dell’anno è: Losar – lo, che significa anno e -sar che, tradotto vuol dire nuovo. Ancora tutto il mondo spera che questo nuovo anno porti felicità e indipendenza per il Tibet, terra sacra , che rende tutti più vicini agli dei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here