Se pensiamo ad una possibile cura contro malattie di ogni tipo l’unico rimedio del quale potersi fidare sono le piante. I classici farmaci sotto forma di pastiglia da sempre appaiono ai miei occhi come incerti, non conosciuti. Le piante , attraverso gli oli essenziali, curano in maniera naturale e aiutano il nostro corpo ad auto-curarsi senza contro-indicazioni.

“Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, non dovrai fare altro che fermarti a guardare un seme mentre germoglia.”

                             semi+ acqua_germogli_.

La natura ci regala anche un’altra lezione di vita. Una specie di concerto , con qualcuno che detta i tempi e avvia la rinascita. Chi realizza il concerto è il singolo seme, la singola gemma che trova la forza per mettere la capoccia fuori, per riempire i prati di verde e gli alberi di foglie e fiori.

Questo è il messaggio che vuole portare questo sito: credere in quel seme, in quella speranza.

Studi recenti su ogni fronte ci confermano che il tessuto meristematico è ricco di sostanze nucleari e citoplasmatiche, riconoscibili dal nostro sistema cellulare. L’azione diretta dei gemmo-derivati è potente perchè permette all’organismo di fare da solo ciò che a volte si pretenderebbe immediatamente da un farmaco e lentamente  un pò alla volta il gemmo-derivato permette dei recuperi inaspettati.

La Betulla per esempio lavora in stretta relazione con le funzioni renali, contribuisce all’eliminazione delle scorie metaboliche svolgendo una pulizia profonda. Il Tarassaco invece lavora sul fegato e sui reni. Gli oli essenziali come Arancio , Limone, Ginepro e rosmarino si dimostrano particolarmente funzionali per il ripristino e al miglioramento della circolazione linfatica.

Attraverso la via di assorbimento olfattiva, le molecole giungono agli alveoli, dove penetrano nei capillari.

Le piante in generale permettono la fotosintesi clorofilliana di conseguenza senza di loro non esisterebbe la vita. Le popolazioni native da sempre hanno instaurato un profondo rapporto con esse, sciamani e guaritori chiedono nel momento del bisogno il loro aiuto.

Un germoglio è una vita silente, ricca di enzimi, amminoacidi e vitamine, un vero e proprio concentrato di benessere per l’organismo.

E’ stata scoperta una nuova foresta. E’ grande come l’Amazzonia ma finora era sfuggita ai satelliti. L’errore era nato dall’associazione, tipica dell’Europa e del Nord America, tra piante e verde: avevamo chiesto ai satelliti di segnalarci le zone green e ci erano sfuggiti i boschi capaci di mimetizzarsi adattandosi all’ambiente. Questi alberi infatti per buona parte dell’anno non hanno foglie perché crescono nelle zone aride che coprono più del 40% delle terre emerse e quindi si sono programmati per risparmiare acqua ed energia.

Sta facendo anche scalpore la nuova attività iniziata in Svizzera di coltivare Marijuana per poi commercializzare sigarette, già in vendita nei tabaccai, a basso contenuto di Thc anche alcune aziende italiane. Partendo da questa notizia di attualità allarghiamo la veduta ai vari tipi di piante che fungono anche da millenni da medicinali.

                        LE PIANTE SACRE DELL’AMAZONIA SONO I VERI MEDICINALI .

Da sempre le culture usano medicarsi attraverso erba, fiori, foglie, insomma tutte le parti della pianta. Abbiamo partecipato  ad una cerimonia di ayahuaska con uno sciamano peruviano storico, per capire cosa realmente accade durante queste sedute.

Pubblichiamo il commento di Maria:

“Non avevo assistito a nulla di simile in vita mia anzi oramai la uso come data personale della mia esistenza b.a e d.a . Qui in occidente ci siamo scordati della magia , quello che ho visto in quella stanza ha dell’incredibile. Una anaconda composta da fiori di loto i quali petali come cristalli formavano le sembianze di Colibri’, delfini, balene, farfalle e altre cose difficilmente narrabili. I miei occhi erano aperti ero lucido e vedevo uscire il tutto dalle vibrazioni emesse dallo strumento musicale che il DON teneva sul braccio. La sua aura era diventata di tre metri con le piume di plasma ad arcobaleno. Il giorno dopo ho visto i miei capelli da anni sciupati, riprendere vigore e forza come se il cervello si fosse illuminato dall’interno.”

 

Gli effetti terapeutici di questa pianta, come le altre del resto sono infiniti ; proprietà anti-ossidanti, cardiovascolari , insomnia.

Molte nazioni nel mondo hanno così deciso di rendere regolamentato l’utilizzo di alcune di esse. Quasi la maggioranza degli stati d’America hanno da poco legalizzato la cannabis con un innalzamento repentino del tasso pro-capite annuo. Da un punto di vista prettamente sanitario una forte regolamentazione potrebbe aiutare parecchio i consumatori. Oggi il commercio illegale risulta spudorato, si trova erba tagliata con piombo per renderla più pesante o addirittura feci vendute come fumo proveniente dal Pakistan.

Buttare tutto ciò sotto la luce del sole potrebbe essere la sola e unica soluzione al problema.

Abbiamo intervistato una farmacista del nord Italia chiedendo il proprio parere sulla questione:

Seedsters: ” Ha a che fare con molti pazienti che richiedono marjuana o derivati?”

Alice:” Il numero è sempre più in crescita ma la disponibilità è poco regolamentata. Le

farmacie italiane comprano erba medica direttamente dall’Olanda quando in realtà si

potrebbero coltivare direttamene nel bel paese. Ancora in pochi poi sanno di questo

servizio da parte delle farmacie italiane e poi per avere una ricetta serve un medico

specializzato.”

Seedsters:” Pensa che il numero di farmacie “coffee shop” possa crescere nel 2017?”

Alice:” Qui nel nord Italia siamo solo sette quelle con autorizzazione di coltivazione ma il

numero è sicuramente in crescita vista la grande richiesta da parte del vasto pubblico”.

 

Senza ancora calcolare le miliardi di piante dell’Amazonia non regolamentate con un

ALTO VALORE TERAPEUTICO contro malattie difficile da debellare con le normali medicine,

le quali si soffermano più sugli effetti che sulla causa.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here