Siamo un pò tutti cresciuti vedendo la Russia nei film e documentari. La TranSiberiana è una rotta molto amata dagli artisti di tutta Europa e non solo. Come non ricordare la “Corazzata Potemkin” uscita nelle sale pubbliche nel 1926, passando per “L’uomo con la macchina da presa” di Vertov e tutti quei fantastici film girati prima degli ottanta. Rimangono nell’aria anche le parole pronunciate dal famigerato Ivan Drago nel quarto capitolo della saga dedicata al campione di pugilato Rocky Balboa. La nascita e l’espansione delle avanguardie storiche ha portato in seguito pezzetti sovietici fino dall’altra parte dell’oceano.

Senza considerare poi la branca dedicata alla salute; la genialità dei medici come Korotov che ha immesso in tutti gli ospedali del paese macchine che rilevano i campi magnetici corporei, rendendo più ampia la possibilità di una guarigione completa e che parta dalla radice. 

Il 2018 è da considerarsi un anno storico per la madre Russia in quanto si sono appena disputati i campionati mondiali di calcio. A noi di Seedster in realtà interessano altre cose come il museo Etnografico, il museo di Chernyshev, Il tempio Tibetano Datsan e le varie cattedrali di San Pietroburgo, in particolare quella del Salvatore.

“Siamo andati quindi in Russia durante la settimana delle semi-finali del campionato mondiale a San Pietroburgo.”

Una volta arrivati, con un volo delle 12.00, la prima cosa che colpisce una volta usciti dall’aeroporto, è la luce nel cielo fortissima come se fossero le 16 del pomeriggio.

Il tassista, Kazako, perchè come a Los Angeles dove i tassisti sono quasi tutti Armeni, qui invece sono di origine Kazaka. Un tramonto senza fine ha accompagnato le nostre notti durante tutto il corso del viaggio. Risulta quindi parecchio difficile dormire forse anche per l’altitudine ricordiamo che siamo non troppo lontani dal Polo Nord, nostra futura meta. Il mattino seguente chiamiamo il nostro UBER X,  si perchè in Russia uber è stato regolato insieme al governo hanno creato e fuso insieme un servizio di eccezionale livello che si chiama Iandex.

Nik wizer
Snezhana Balash

La nostra direzione è la Cattedrale del sangue versato oggi però la parte esterna è in fase di manutenzione. Il nostro occhio si è concentrato sulle pareti interne ed i vari affreschi che fanno da cornice ad un quadro architettonico di ampia bellezza. La Uefa ha fatto proprio qui fuori la propria base rendendo la zona e l’accesso al sito un poco disturbato. Le nazionalità presenti da tutto il mondo hanno già superato ogni record precedente. Dopo una veloce visita al Palazzo d’inverno della famiglia Nicolai ci siamo diretti al museo  di minerali e fossili più antico di Russia. Qui sono presenti reperti antichissimi e di immane bellezza. Oltre a quelli autoctoni sono anche presenti pezzi provenienti da tutto il mondo come meteoriti del campo del cielo in Messico o rari massivi frammenti di Folgoriti.

Per concludere la giornata abbiamo fatto visita poi al museo etnografico dove sono presenti ricostruzioni miste a pezzi autentici della storia della razza dell’umanità compreso anche il viaggio dalla Russia fino alle Americhe dei primi nativi viandanti. L’atmosfera nelle strade rimanda a vecchi racconti di narrativa, le luci, il vapore dei tombini e le luci notturne senza fine regalano un paesaggio da scoprire e sempre in movimento, in continua trasformazione quindi vita.

Da Rimini è stata creata una tratta apposta per i viaggi tra Russia ed Italia. Come ormai tutti i sanno in Italia ed a Rimini in particolare, è presente una enorme comunità russa anzi devo proprio dire che andando in giro per le strade di Rimini la maggior parte delle volte senti parlare russo soprattutto nel periodo estivo quando diventa una vera e propria  metropoli con migliaia di ingressi da tutto il mondo .

TUTTO QUESTO PIACEREBBE MOLTO AL NOSTRO AMATO FEDERIco Fellini e sono sicuro che se fosse vivo alla luce di questa mescolanza di popoli gli sarebbe venuta voglia di girare; magari un racconto proprio di un italiano in gita in Russia, paese non presente nella sua lunga e stellare filmografia.

2 COMMENTS

  1. It’s actually a great and helpful piece of information. I am happy
    that you just shared this useful information with us.
    Please keep us informed like this. Thanks for sharing.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here