Il calendario dei segni zodiacali della tradizione occidentale si basa sui cicli solari, a differenza di quella d’oriente, il quale si riferisce invece ai corsi lunari. Ho sempre pensato all’esistenza di un metodo con il quale si potesse avere un quadro più preciso della mia vita passata, presente e futura. La storia del calendario lunare Buddhista basato sui dodici animali che andarono dal Buddha dopo il suo richiamo; mi sembrava un buono spunto dal quale incominciare.

Secondo alcune recenti studi scientifici, il passato, il presente ed il futuro andrebbero in realtà di pari passo o meglio si svilupperebbero in contemporanea.

Quindi ho subito pensato alle ruote del Dharma. Esse si sviluppano in dodici anni e ad ogni anno equivale un animale totem. La storia narra che Buddha, nella foresta in meditazione, chiamò tutti gli animali, ma solo dodici arrivarono. Ogni anno le celebrazioni sono dedicate all’animale nel preciso ordine di arrivo. Sembra una similitudine con i segni dello zodiaco occidentali. Anche nel calendario cinese i segni sono dodici e verrebbe da pensare anche qui ad un tredicesimo animale il quale potrebbe essere rappresentato dal gatto.

Ophicius

Il calendario d’occidente e quello d’oriente hanno comunque alla lontana delle uguaglianze. Come il tredicesimo segno, Ophicius, il serpentario, che in realtà è mancante. Si trova proprio al centro della galassia in prossimità dell’enorme buco nero, che è in mezzo a quasi tutte le galassie, legando così le processioni stellari.

DHARMA WHEEL

Il 2020 è l’anno del Topo di metallo, la ruota riparte così dal suo primo animale, ricordiamoci che l’ultimo anno del topo era il 2008. Quello prima ancora, era il 1996 poi il 1984. Ora, facendo spazio nei ricordi della vita si riescono a trovare delle similitudini negli eventi accaduti in vita nei diversi anni. Io per esempio sono nato il 15 Ottobre dell’84, quindi mi trovo ora ad iniziare la mia quarta ruota di vita. Le caratteristiche degli animali sono i cardini sulle quali si fondano le mutazioni comportamentali.

Mahatma Gandhi nacque nel 1869, anno del serpente morì nel 1948, anno del topo. Visse così la prima ruota fino al 1881 poi la seconda 1893, la terza 1905, la quarta 1917, la quinta il 1929, la sesta 1941, e così via. Il suo spostamento in Sud Africa, dove rimase per ben venti anni, avvenne nel 1983, anno del topo. Vediamo così per un segno come il serpente una ricorrenza nei fatti, caratterizzati da grandi cambiamenti che coincidono con l’anno del topo.

Andare a vedere i propri eventi accaduti in quello specifico anno potrebbe aiutare a prevedere quelli futuri.

Tracciando una vera e proprio grafico con tutte le ruote; per esempio il prossimo anno del topo sarà il 2032, quindi la prossima ruota ricomincerà nel 2032 poi ancora 2044, 2056, 2068, 2080, 2092, 3004, 3016, 3028, 3040, 3052, 3064, 3076, 3088, 3100 ricomincia poi ancora dal topo.

Animale fantastico, in perenne meditazione, non esce allo scoperto, laborioso, puntuale e sempre il primo in tutto . Non è un caso che fu il primo animale totem ad arrivare al richiamo della spiritualità del Buddha.

Ecco vediamo che anche per l’umanità stessa in prossimità di questo anno è richiesto uno sforzo inconscio , interiore, una sensazione profonda che ritorna in superficie.

Non è un caso l’arrivo anche di questa epidemia globale, la natura ha ripreso in mano le redini, come mille topolini che accorrono al richiamo del Buddha primario che si festeggia in questi giorni con il Wesak.

1996 2008 Anno 2020 2032 2044 2056 2068 2080

11 23 ETà 35 47 59 71 93 105

Ricordiamo infine che anche le datazioni di occidente ed oriente sono diverse ; in particolare nella cultura Tibetana, il 2020 equivale all’anno 2147. Si possono effettuare comunque gli stessi calcoli usati nel metodo precedente.

Il consiglio del topo riecheggia come un seme di loto che nascendo nel fango più buio, riesce ad illuminare l’acqua con la sua sbocciatura a fior d’acqua.

IL TREDICESIMO SEGNO ZODIACALE OPHICIUS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here